ASUS Transformer Book T100T l’ultima incarnazione del tablet ASUS

Da qualche anno a questa parte, grazie anche al notevole aumento di potenza dei dispositivi mobili, molte attività possono essere svolte da cellulare o tablet al posto del consueto notebook. I grandi produttori di hardware non sono rimasti a guardare questa evoluzione e hanno lanciato sul mercato dispositivi ibridi, che nascono come tablet, ma con accessori vari possono diventare dei validi sostituti dei classici computer portatili. L’ASUS Transformer Book T100 fa parte di questa categoria, il produttore taiwanese ha deciso di aggredire il mercato con un hardware di buon livello, un corredo software pre-installato e un prezzo super competitivo. Il cuore pulsante è un processore dell’ultima serie degli Intel Atom, il z3740, si tratta di una CPU a quattro core con frequenze di 1.3 GigaHertz, affiancato da 2GB di memoria RAM e 32GB di memoria eMMC.

A livello estetico il tablet sia da solo che collegato alla tastiera risulta essere fin troppo plasticoso, senza particolare cura per le rifiniture, anche se la cerniera di giuntura fra il device e la tastiera è solido e non concede gioco garantendo una tenuta efficace e sicura. Il monitor da 10.1 pollici IPS HD ha come risoluzione nativa 1366×768 con supporto al multi-touch a cinque punti di contatto. La resa visiva è buona soprattutto per quanto riguarda contrasto, anche se i colori risultano leggermente slavati e la luminosità non sempre sufficiente. Le dimensioni sono molto contenute, 26.3cm di lunghezza 17.1cm di altezza e 2.36cm di spessore con la tastiera collegata, categorie pesi piuma per il T100, 550 grammi in solitaria, 1.07kg in modalità notebook che lo rende estremamente comodo da portare in giro.

T1003

La tastiera diventa necessaria se si vuole lavorare con documenti di testo o fogli di calcolo, altrimenti quasi metà dello schermo verrà occupata dalla tastiera a video rendendo l’area di lavoro troppo angusta, mentre l’utilizzo della tastiera fisica permette, con un po’ di adattamento di rendere sufficienti i 10 pollici del monitor. La tastiera è funzionale anche se molto compatta con un po’ di allenamento è possibile scrivere velocemente anche se alle volte capita di premere qualche tasto di troppo, il touchpad posto nella parte inferiore svolge bene il suo lavoro, in ogni caso la disponibilità di una porta USB permette il collegamento di un mouse esterno per chi non apprezzasse il touchpad che è disattivabile con una combinazione da tastiera per evitare pressioni accidentali.

Buono il comparto della connettività, troviamo difatti una antenna per il segnale wireless 801.22 b/g/n, Bluetooth 4.0, un lettore di schede Micro SD, un ingresso microfono e una uscita per le cuffie, una porta micro-USB, una micro HDMI per il collegamento di un monitor esterno e infine una presa USB 3.0.

T1002

Al suo interno troviamo le nuove generazioni di Intel Atom, che permette di avere ottime prestazioni con consumi ridotti, nell’utilizzo normale quotidiano di sostituto di un notebook non dovremmo incontrare difficoltà, bisogna considerare che i 2 GB di RAM, purtroppo non espandibili data la natura di tablet, non permettono multitask esagerati anche se Word, Excel, Internet Explorer e un player musicale in background sono ben tollerati senza rallentamenti. Una nota negativa è lo spazio disponibile su disco, nel nostro sample con davvero poco “crapware” ASUS pre-installato, si limitava a miseri 7.5 GB su 32 GB totali di disco. Questo aspetto è controproducente, l’aspetto positivo di avere come sistema operativo Windows 8.1 e non versioni RT o Android, permetterebbe l’installazione di tutto il software PC che vogliamo, lo spazio libero così contenuto ci obbligherebbe a fare una molto stretta selezione solo su quello indispensabile, è vero che è possibile ovviare collegando un disco esterno ma sicuramente è una soluzione che fa a cazzotti con il concetto di portabilità.

T1004

Precaricato troviamo tutto il pacchetto Office 2013, che è da considerarsi un ottimo surplus considerato il costo della licenza del software che permette di continuare a lavorare con i documenti iniziati a casa o in ufficio, anche se bisogna attrezzarsi con il teathering via cellulare o hotspot WiFi dato che purtroppo non è presente nessun modulo 3G/4G.

La valutazione dell’hardware interna a Windows è la seguente, ricordando che il valore massimo è di 7.9:

Processore 6.3
Grafica 3D 4.1
Hard disk 6.2
Grafica 4.3
Memorie RAM 5.5

Risultati di tutto rispetto che confermano la bontà delle prestazioni che abbiamo riscontrato durante l’utilizzo del T100.

T100

Veniamo al prezzo, di listino 350€ che già di per se sarebbe molto invitante considerando che si tratta del costo del ASUS T100 e della tastiera che non è considerata un optional. Al momento è però possibile trovare diverse offerte online con prezzi inferiori ai 300€. È disponibile inoltre per poco più di 400€ una versione da 64GB di memoria interna che va a tamponare il reale problema di questo tablet, lo storage. Nonostante tutto si tratta di un ottimo prodotto che offre ad un prezzo molto concorrenziale, prestazioni più che discrete, che potrebbero stuzzicare l’interesse di chi è intento al cambio di un vecchio portatile e non avendo particolari esigenze in termini di hardware potrebbe seriamente prendere in considerazione l’ASUS Transformer Book T100 come successore.

 

 

Voto: 9/10

 

Pubblicato su Eurogamer.it

Rispondi